Category Archives: News Web

Buona Epifania

L’Epifania (nome completo: Epifania del Signore) è una festa cristiana celebrata dodici giorni dopo il Natale, ossia il 6 gennaio per le Chiese occidentali e per quelle orientali che seguono il calendario gregoriano, e il 19 gennaio per le Chiese orientali che seguono il calendario giuliano.

Il termine deriva dal greco antico, verbo ἐπιφαίνω, epifàino (che significa “mi rendo manifesto”), dal sostantivo femminile ἐπιφάνεια, epifàneia(manifestazione, apparizione, venuta, presenza divina). Sin dai tempi di San Giovanni Crisostomo il termine assunse una valenza ulteriore, associata alla Natività di Gesù Cristo.

Nelle Chiese cattolica, ortodossa e anglicana è una delle massime solennità celebrate, assieme, per esempio, alla Pasqua, al Natale e alla Pentecoste, ed è quindi istituita come festa di precetto; nei Paesi in cui non è festività civile, viene spostata alla domenica tra il 2 e l’8 gennaio. È la festività che tradizionalmente conclude il tempo di Natale.

Fonte Wikipedia.

Morano Calabro

Morano Calabro [ˌmoˈraːno ˈkaːlabro] (Murenu [ˌmuˈrɛːnu] in dialetto moranese) è un comune calabresedi 4.447 abitanti situato nella zona settentrionale della provincia di Cosenza, confinante a nord con i comuni di Rotonda, Viggianello e Chiaromonte, ad estcon Castrovillari, a sud con Saracena e San Basile ed a ovest con Mormanno.

La sua posizione strategica nell’alta valle del fiume Coscile (antico Sybaris di epoca magno-greca) alle pendici del massiccio del Pollino, ha contribuito al suo sviluppo in epoca antica ed al suo splendore nei periodi medievale e rinascimentale, in particolare sotto la signoria dei Sanseverino di Bisignano.

Dal 2003 fa parte del circuito dei I borghi più belli d’Italia, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, il suo nome è stato inserito nella lista delle destinazioni europee del Progetto EDEN della Commissione europea.

Oggi è uno dei principali centri del Parco nazionale del Pollino.

Fonte Wikipedia

La bellezza del Duomo di Cosenza nel settenario della Madonna del Pilerio. 

È  iniziato il settenario della Madonna Del Pilerio, Patrona della città di Cosenza. Il Duomo al centro delle celebrazioni liturgiche, resta uno dei luoghi che il turista deve assolutamente visitare.

Quale migliore occasione per visitare in questa settimana questo bellissimo luogo.

Turismo, Storia e Gastronomia in Calabria

regionecalabriaLa Calabria è una delle regione più ambite in campo turistico sia per quanto riguarda la parte marittima che per quella montuosa.

Il clima è uno dei fattori determinanti di questa regione, perché facilita il turismo balneare che in questi ultimi anni non si limita solo ai mesi estivi ma anche in quelli primaverili e autunnali.Nel periodo invernale si registrano presenze massicce di turisti stranieri sui maestosi paesaggi montuosi innevati della Sila, del Pollino e dell’Aspromonte .

All’interno di queste aree sono presenti strutture turistiche attrezzate per lo sci e diversi impianti di risalita.. I tre parchi nazionali sono anch’essi meta di visitatori , che tra sentieri immersi nella natura e stupendi paesaggi offrono uno spettacolo indimenticabile. Tra le principali località turistiche di montagna segnaliamo Camigliatello , Lorica e Villaggio Palumbo . Sempre all’ interno dell’area silana si possono inoltre ammirare i tre laghi artificiali Arvo, Ampollino e Cecita . Le coste calabresi sono bagnate dai mari Tirreno e Jonio , località rinomate in campo turistico sono Tropea , Capo Vaticano , dove la cristallina acqua fa da compagna a meravigliose spiagge di sabbia, ambienti del tutto irreali al mondo odierno.

La Calabria è anche una regione ricca di storia e di cultura, siti archelogici come Sibari , Crotone e Locri testimoniano la presenza millenaria di civiltà fiorenti . Castelli Svevi e Normanni fanno conoscere le tante dominazioni che hanno lasciato le loro traccie in questa regione. I tanti musei , custodiscono capolavori artistici che incantano il visitatore .

La gastronomia regionale oltre ad essere rinomata e conosciuta è sopratutto saporita e gustosa. Diversi i prodotti , tra cui spicca la lavorazione delle carni insaccate nduja, salsiccia, soppressata,che fanno da contorno nella dieta delle tavole calabresi. L’olio è tra le produzioni più fiorenti d’Italia, conosciuto anche nella antica Grecia . Il Peperoncino è un’ altro dei prodotti tipici della Calabria , tanto che viene celebrato e discusso e festeggiato in un festival realizzato ogni anno a Diamante in provincia di Cosenza. La cipolla di Tropea è un’altro dei prodotti tipici calabresi conosciuti a livello mondiale. Nel settore dell’artigianato segnaliamo la presenza di industrie che operano nel settore della ceramica, dei tessuti e del legno. Il folklore i riti religiosi le sagre che si tengono durante l’anno , la presenza di comunità linguistiche permettono di mettere insieme cultura e tradizioni rendendo questa regione una vera attrattiva per chiunque voglia esplorare posti nuovi.